AMBIENTE: a Etnapolis la bioteca insegna come rispettare il pianeta
10/06/2017
Fino al 9 luglio vetrina virtuale del Ministero dell’Ambiente, in linea con l’Agenzia 2030 dell’Onu, per imparare a usare con parsimonia le risorse naturali della Terra


COMUNICATO STAMPA NR. 39
 
 
AMBIENTE: a Etnapolis la bioteca insegna come rispettare il pianeta
 
Fino al 9 luglio vetrina virtuale del Ministero dell’Ambiente, in linea con l’Agenzia 2030 dell’Onu, per imparare a usare con parsimonia le risorse naturali della Terra
 
 
Da ieri e fino al 9 luglio Etnapolis ospita la Bioteca del Ministero dell’Ambiente. Si tratta di una campagna di informazione che punta a divulgare e a informare la cittadinanza sulla cultura ambientale e sugli obiettivi dell’Agenda 2030 promossa dall’Onu per sensibilizzare tutti all’utilizzo responsabile di tutte le risorse del pianeta, a cominciare dall’acqua.
 
Ieri l’inaugurazione dello spazio espositivo della Bioteca, la cui diffusione sul territorio è stata affidata alla cooperativa Bios. Con il direttore di Etnapolis, Alfio Mosca, erano il senatore Giuseppe Compagnone, componente della commissione reati ambientali del Senato, Riccardo Tomasello, amministratore di Bios e i bambini della Pgs Risurrezione.
 
“La Bioteca – ha detto Tomasello – è una vetrina virtuale all’interno della quale osservare, conoscere e scoprire tutto ciò che riguarda questo complesso delicato e importante padrone di casa che è il nostro ambiente. Per questo stamattina, e lo faremo per tutto il mese, abbiamo coinvolto i bambini della PGS Risurrezione affinché attraverso i più piccoli vengano veicolati messaggi importanti agli adulti. Ringrazio il Ministero dell’Ambiente che ha deciso di sposare il nostro progetto e il centro commerciale Etnapolis che ancora una volta permette ai suoi fruitori di coniugare svago a impegno sociale”.
“Fondamentale la collaborazione tra gli enti”, ha sottolineato il senatore Giuseppe Compagnone che ha aggiunto: “La tutela dell’ambiente e l’applicazione dei 17 principi dell’Agenda 2030 rappresentano una occasione di sviluppo economico. Pensiamo al fotovoltaico, all’efficientamento energetico, al giusto smaltimento degli oli esausti: tutti esempi virtuosi che hanno generato occupazione ma soprattutto rispetto per il nostro pianeta che ora più che mai deve essere tutelato”.
Alfio Mosca, direttore di Etnapolis, da subito entusiasta nell’ospitare Bioteca: “E’ nostro compito informare ed educare alla tutela dell’ambiente le migliaia di persone che quotidianamente visitano il centro commerciale”.
 
 
 
 10 giugno 2017